Léon Diguet (1859-1926)

Si ringrazia Martine per la digitalizzazione di questa opera.

Dominio pubblico

Léon Diguet era un ingegnere chimico. Nel 1889 fu inviato in bassa California, in Messico, dalla “Compagnie du Boleo” società francese che gestiva una miniera di rame a Rosalia. Questa fu per lui l’occasione per iniziare la sua “seconda vita professionale” consacrata alle scienze naturali, l’archeologia e l’ etnografia.
Il libro era quasi terminato quando Léon Diguet morì nel 1926. Esso fu nondimeno pubblicato due anni più tardi con l’aiuto di Désiré Bois e di André Guillaumin del Muséum d'histoire naturelle de Paris.

Il libro consta di 551 pagine e 136 foto in bianco e nero (per la maggior parte a piena pagina). L’appassionato di cactus non vi troverà le descrizioni classiche e aride, ma piuttosto uno studio dettagliato del comportamento della pianta allo stato selvaggio, della storia e dell’utilizzazione (alimento, recinzione, concime, rosso di cocciniglia…) delle cactacee più comuni (essenzialmente Cereus, Echinocactus, Opuntia, Mammillaria). Tuttavia anche alcune piante meno comuni (Lophophora, Epithelantha…) sono prese in considerazione.

1)
Questo file contiene un’unghia attiva di testo elaborato.